sabato 12 gennaio 2013

Naked or not Naked? that is the question...

Qualcuno penserà "fossero questi i problemi della vita" e infatti non lo sono, ma è fuori di dubbio che la celeberrima Naked della Urban Decay è stata uno dei maggiori successi, in fatto di make up, degli ultimi anni. A questo proposito la maggior parte delle case cosmetiche si è prodigata per creare sostituti validi e talvolta più economici della famosa palette.
Tutti noi conosciamo che caratteristiche della Naked, la qualità, l'originalità della gamma di colori e il costo che da Sephora è di euro 43.90 per 12 cialdine.
Personalmente preferisco le tonalità della Naked 1 alla versione 2, ma è un opinione personale, nonostante sia rimasta folgorata quando tra gli scaffali di Sephora l'ho intravista e testata, non ho mai voluto davvero cedere alla tentazione di acquistarla. Da quando è uscita questa palette quasi in contemporanea sono cominciate a comparire diverse versioni di Naked, ed è così che ho cominciato la mia collezione di palette sue sostitute.


In senso orario da sinistra: Sun club, la 02 long beach, 07 over the taupe, NYC  938 Union Square e 05 to die for.

Tra le più economiche ci sono le due della Essence, la 05 to die for e la 07 over the taupe. Sono due palette una dalle tonalità più calde e una con tonalità più fredde.Sono tonalità molto versatili ideali per un trucco da giorno ma anche uno più sofisticato e da sera. La qualità è discreta, si tratta di colori satinati o opachi abbastanza scriventi e durevoli che possono rappresentare un'alternativa molto economica .
Sempre di casa Essence c'è la palettina della sun club, la 02 long beach, composta da 8 cialdine con una combinazione di colori sulle tonalità naturali, molto shimmer, polverose, non tutte scriventi ma che proprio per le ridotte dimensioni della confezione sono un'alternativa interessante sopratutto per quando si è in viaggio.
L'ultima della alternative super economiche è della marca NYC, della linea Individual Eyes, la numero 938 Union Square.Di questa palette ho già realizzato una recensione qualche tempo fa, posso solo aggiungere che si tratta di quattro ombretti di cui due chiari opachi e due satinati e che in questa palette sono presenti anche un primer e un illuminante in crema.Anche in questo caso si tratta di una palettina molto comoda per essere trasportata in quanto contiene in se tutti i prodotti per realizzare un trucco occhi completo.


La Sleek Divine, della linea Nude collection, n° 601 Au Naturel è una palette molto famosa tra le appassionate di make up in quanto costituisce una vera alternativa alla Naked. Si tratta una palette molto economica costituita da 12 cialdine composte da ombretti opachi, shimmer e satinati. Alcuni di essi hanno una scrivenza eccezionale (sopratutto quelli scuri) mentre i chiari sono molto polverosi. In linea di massima è l'unica palette che consiglierei davvero, perchè consente di effettuare una grandissima varietà di trucchi senza  perdere di qualità del prodotto nonostante il prezzo sia molto economico.


L'ultima arrivata tra le palette sostitute della Naked è la Pupart, compact eye shadow 01.Tra tutte è quella che ho pagato di più ma si attesta sempre tra le palette economiche (l'ho acquistata da Acqua e Sapone a euro 17,90).
Si tratta anche qui di ombretti dalle tonalità naturali con una gradazione di colore che varia dallo champagne, al taupe, al rame dorato finendo con i classici colori marrone, grigio acciaio e nero.
Sono quasi tutti ombretti shimmer e satinati, tranne un opaco che è il il terzo in basso. La scrivenza mi ha un po deluso, i chiari sono poco intensi mentre gli shimmer e i satinati hanno una buona resa.
Ho trovato simpatica l'idea delle illustrazioni con degli esempi di trucco che si possono realizzare, contenuta all'interno della confezione.
Per quanto ancora tentata dalla Naked, per ora penso (spero ahahaha ) la mia collezione finisca qui, sebbene ci sono moltissime palette sulle tonalità neutre interessanti, come quelle della The Balm. Proprio ieri sul sito Beautydea, ho visto che la Catrice uscirà con una collezione primaverile che conterrà una bellissima palette di colori nude, http://www.beautydea.it/catrice-cosmetics-make-up-primavera-estate-2013/. Ma di marche economiche ci sono anche le palette della NYX di buona qualità, o ancora la Storm della Sleek che contiene colori molto simili alla famosa palette della Urban Decay..... Ehehehe, credo che la collezione continuerà.

Spero che questa recensione vi sia utile, un saluto e a presto

Lady Violette













2 commenti:

  1. le palettine 4 ombretti della essence sono made in china, per questo io non le utilizzo :(

    RispondiElimina
  2. Ho controllato e onestamente in quelle della Essence non c'è scritto dove sono fabbricate, però ad esempio su quella della Sleek è scritto made in China. Spero che non siano nocive visto che sono anche consigliate a un pubblico di ragazze...

    RispondiElimina